International Social Survey Programme (ISSP)

spsTREND partecipa a ISSP

ISSP

L’International Social Survey Programme (ISSP) rappresenta un importante programma di ricerca sul cambiamento culturale, sociale e politico in Europa e nel mondo. L’ISSP è sviluppato da un coordinamento di università e istituti di ricerca. Dalla prima rilevazione del 1985, oltre un milione di rispondenti hanno partecipato alle indagini di ISSP, coinvolgendo sinora 57 paesi, per rilevare gli atteggiamenti dei cittadini rispetto a politica, democrazia, identità nazionale, lavoro, diseguaglianze sociali, famiglia, religione, benessere, ambiente, solidarietà. Il disegno di ricerca è trasversale ripetuto con campionamento probabilistico. I dati vengono raccolti annualmente tramite interviste faccia a faccia su un campione rappresentativo della popolazione.

Attualmente ISSP è guidato da un segretariato che ha sede in Svizzera presso il FORS (Swiss Centre of Expertise in the Social Sciences) ed è diretto da Stephanie Steinmetz dell’Università di Losanna.

spsTREND partecipa a ISSP a partire dal 2019

spsTREND partecipa a ISSP a partire dal 2019, quando l’Italia è rappresentata nell’indagine dall’Università degli Studi di Milano (Coordinatore: Andrea Pedrazzani). La rilevazione dei moduli “Religion IV” e “Social Inequality IV” nel 2019 e la rilevazione successiva dei moduli “Environment II”, “Health and Healthcare II”, “Family and Changing Gender Roles III” e “National Identity III and Citizenship I” nel 2022 sono state finanziate nell’ambito del DECC 2017-2022 attribuito al Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche (maggiori informazioni su Dipartimenti di Eccellenza). Grazie al finanziamento DECC 2023-27 sarà invece possibile realizzare la rilevazione relativa ai moduli “Digital Societies” e “Work Orientation V”.

Per ISSP in Italia è possibile rivolgersi ad Andrea Pedrazzani (andrea.pedrazzani@unimi.it) e Simona Guglielmi (simona.guglielmi@unimi.it).

Obiettivi

Gli obiettivi principali di ISSP sono:

  • analizzare la stabilità e il cambiamento delle società contemporanee, studiando la trasformazione delle condizioni di vita e l’evoluzione di opinioni, atteggiamenti e comportamenti della popolazione;
  • fornire un utile strumento di rilevazione caratterizzato da continuità (la rilevazione ha cadenza annuale) e ampiezza (la rilevazione coinvolge paesi dell’Europa, del Nord e Sud America, dell’Africa, dell’Asia e dell’Oceania);
  • diffondere dati comparati che rispondano a elevati standard di rigore scientifico nel campo delle scienze sociali, in particolare riguardo al tipo di strumenti di rilevazione (questionari), al campionamento e alla raccolta dei dati;
  • migliorare la visibilità e la divulgazione dei dati sul cambiamento sociale e politico tra gli studiosi, i decisori politici, gli amministratori e il grande pubblico.

I moduli di ricerca rilevati da ISSP

ISSP ha rilevato periodicamente i seguenti moduli:

Cliccando sugli anni si accede alla pagina ISSP da cui è possibile scaricare dataset e questionario, per anno e per paese, del modulo di interesse.

Per ulteriori informazioni sull’indagine ISSP si rimanda al sito www.issp.org.

L’Italia partecipa a ISSP

La prima rilevazione ISSP cui ha preso parte l’Italia è stata realizzata nel 1985 con il modulo “Role of Government”, poi ripetuto nel 1990 e nel 1996. Da allora l’Italia ha partecipato in modo discontinuo, ma per alcuni moduli (quali “Religion” e “Social Inequality”) sono disponibili quattro rilevazioni che lungo un arco temporale di circa trent’anni.

La tabella 1 riporta nel dettaglio la partecipazione dell’Italia alle rilevazioni ISSP per i diversi moduli. Per maggiori informazioni è possibile accedere ai dataset e ai documenti delle specifiche rilevazioni italiane, cliccando sugli anni di interesse. Sarà così possibile avere accesso alla pagina ISSP da cui si potranno scaricare i documenti necessari.

È possibile accedere ai dataset e ai documenti delle specifiche rilevazioni italiane, quando disponibili, cliccando sugli anni di interesse.

 ANNI DI RILEVAZIONE
MODULI1985-19901991-19951996-20002001-20052006-20102011-20152016-20202021-2025
ENVIRONMENT 1993     2022
FAMILY AND CHANGING GENDER ROLES19881994     2022
HEALTH AND HEALTH CARE     2012 2022
NATIONAL IDENTITY (+ Citizenship nel 2022) 1995     2022  
RELIGION 19911998 2008 2019 
ROLE OF GOVERNMENT198519901996     
SOCIAL INEQUALITY19871992  2009 2019 
SOCIAL NETWORKS1986  2001    
WORK ORIENTATIONS1989 1997     
Tabella 1: Partecipazione dell’Italia a ISSP

I moduli rilevati da spsTREND

Per i moduli rilevati da spsTREND, sono stati somministrati sullo stesso campione i questionari:

  • dei moduli “Environment II” e “Health and Healthcare II” (anno di rilevazione: 2022).
  • dei moduli “National identity III” . Citizenship I” e “Family and Changing Gender Roles III” (anno di rilevazione: 2022).
  • dei moduli “Religion IV” e “Social inequlities IV” (anno di rilevazione: 2019).

Il campionamento, il lavoro sul campo e la gestione dei dati sono curati e monitorati da spsTREND (Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche, Università degli Studi di Milano). In particolare, è stato estratto un campione probabilistico selezionato mediante un campionamento a tre stadi, con i comuni come unità di primo stadio, le sezioni elettorali come unità di secondo stadio e gli individui come unità di terzo stadio. I comuni sono stati stratificati per dimensione e area geografica (4 aree).

Tutte le rilevazioni sono state realizzate dalla società Doxa S.p.a, risultat vincitrice di una gara con procedura negoziata.

“Religion IV” e “Social Inequality V”

La raccolta dati è avvenuta tra ottobre e dicembre 2019, con interviste realizzate attraverso il metodo CAPI (intervista faccia-a-faccia con ausilio del computer). L’indagine ha interessato un campione della popolazione italiana di 3.000 individui, ottenendo un totale di 1.215 interviste valide (corrispondenti ad un tasso di risposta pari al 40,5%). I dati e il questionario sono scaricabili sul portale del GESIS, dove è possibile trovare i dataset comparati relativi ai moduli “Religion IV” e “Social Inequality V” (link diretto nella tabella 1).

“Environment II” e “Health and Healthcare II”

La raccolta dati è avvenuta tra ottobre e dicembre 2022, con interviste realizzate con metodo CAPI (intervista faccia-a-faccia con ausilio del computer). L’indagine ha interessato un campione di 2520 individui, ottenendo un totale di 1.138 interviste valide (corrispondenti ad un tasso di risposta pari al 41,5%).Per il dettaglio delle domande di entrambi i moduli, rilevati congiuntamente, e i risultati parziali si rimanda al questionario scaricabile sul sito ISSP. I risultati finali saranno pubblicati nell’estate del 2024 sul portale GESIS.

“National Identity and Citizenship III” e “Family and Changing Gender Roles III”

La raccolta dati è avvenuta tra ottobre e dicembre 2022, con interviste realizzate attraverso metodo CAPI (intervista faccia-a-faccia con ausilio del computer). L’indagine ha coinvolto un campione di 2500 individui, ottenendo un totale di 1.143 interviste valide (corrispondenti ad un tasso di risposta pari al 45,7%). Per il dettaglio delle domande si rimanda ai singoli questionari scaricabili sul sito ISSP. Il rilascio parziale sul portale GESIS dei dati del modulo “National Identity III and Citizenship I” avverrà nell’inverno 2025, il rilascio finale nella primavera 2026. Il rilascio parziale dei dati del modulo “Family and Changing Gender Roles III” avverrà nella primavera 2025, il rilascio finale nell’estate 2025.